ELN 2018
Roche
Janssen Oncology
Ematobase.it

Bortezomib – Ciclofosfamide - Desametasone rispetto a Bortezomib – Talidomide - Desametasone come terapie di induzione nei pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi, candidati al trapianto


I regimi di induzione a base di 3 farmaci sono diventati lo standard di cura nei pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi ammissibili al trapianto.
Due protocolli utilizzati di frequente sono Bortezomib, Ciclofosfamide e Desametasone ( VCD ) e Bortezomib, Talidomide e Desametasone ( VTD ).

Le principali misure di esito erano i tassi di risposta e gli eventi avversi.

Sono stati presi in esame 8 studi clinici erano.

I pazienti trattati con regime VTD hanno presentato una risposta completa / quasi completa significativamente superiore ( 34% vs 6%, P=0.002 ) e un più alto tasso di risposta parziale molto buona o migliore, dopo la terapia di induzione ( 62% vs 27 %, P minore di 0.0001 ).

Sebbene la neurotossicità di grado 3-4 sia stata più frequente durante la terapia con VTD ( 11% vs 6%, P=0.057 ), è stata osservata una maggiore incidenza di eventi avversi complessivi di grado 3-4 nei pazienti trattati con VCD ( 74% vs 51%, P minore di 0.001 ).

La terapia di induzione VTD può essere superiore nel raggiungimento di un tasso di risposta più profonda dopo la terapia di induzione, ed è meglio tollerata. ( Xagena2014 )

Leiba M et al, Br J Haematol 2014; Epub ahead of print

Emo2014 Onco2014 Farma2014


Indietro