Bringhen - Mieloma
Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Passamonti Linfoma mantellare

Dinamiche della malattia residua misurabile durante il mantenimento per una migliore prognosi di 1.280 pazienti con mieloma negli studi TOURMALINE-MM3 e -MM4


La valutazione della malattia residua misurabile ( MRD ) può aiutare a guidare la durata del trattamento nel mieloma multiplo ( MM ).

Paradossalmente, esistono dati longitudinali limitati sulla malattia residua misurabile durante il mantenimento.
È stato studiato il valore prognostico della dinamica della malattia residua misurabile in 1.280 pazienti idonei e non-idonei al trapianto dagli studi di fase 3 randomizzati controllati con placebo TOURMALINE-MM3 e MM4 sul mantenimento con Ixazomib ( Ninlaro ) per 2 anni.

Lo stato di malattia residua misurabile alla randomizzazione ha mostrato un valore prognostico indipendente ( sopravvivenza mediana libera da progressione [ PFS ], 38.6 vs 15.6 mesi nei pazienti con MRD- versus MRD+; HR, 0.47 ).

Tuttavia, le dinamiche di malattia residua misurabile durante il mantenimento hanno fornito una stratificazione del rischio più dettagliata.
Un'analisi fondamentale di 14 mesi ha mostrato una sopravvivenza libera da progressione prolungata nei pazienti che passavano da MRD+ a MRD- rispetto a quelli con MRD+ persistente ( 76.8% vs 27.6% tassi di sopravvivenza libera da progressione a 2 anni ).

Sopravvivenza libera da progressione prolungata è stata osservata nei pazienti con MRD- sostenuta rispetto a quelli che passavano da MRD- a MRD+ ( 75.0% vs 34.2% tassi di sopravvivenza libera da progressione a 2 anni ).
Risultati simili sono stati osservati in un'analisi punto di riferimento di 28 mesi.

Il mantenimento con Ixazomib versus placebo ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione nei pazienti che erano MRD+ alla randomizzazione ( mediana, 18.8 vs 11.6 mesi; HR, 0.65 ) o al punto di riferimento di 14 mesi ( mediana, 16.8 vs 10.6 mesi; HR, 0.65 ); nessuna differenza è stata osservata nei pazienti MRD-.

Questa è la più grande popolazione con mieloma multiplo sottoposta a valutazione annuale della malattia residua misurabile durante il mantenimento riportata fino ad oggi.

E' stato dimostrato il valore prognostico limitato di una valutazione della malattia residua misurabile in un singolo momento temporale, perché le dinamiche della malattia residua misurabile nel tempo hanno un impatto sostanziale sul rischio di sopravvivenza libera da progressione.

Questi risultati supportano lo stato di malattia residua misurabile come endpoint rilevante durante il mantenimento e confermano l'aumento del rischio di progressione nei pazienti che passano a MRD-positivo dallo stato MRD-negativo. ( Xagena2023 )

Paiva B et al, Blood 2023; 141: 579-591

Emo2023 Onco2023 Farma2023



Indietro