Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Arcaini Ematologia
Passamonti Linfoma mantellare

Efficacia e sicurezza di Cilta-cel nei pazienti con mieloma multiplo progressivo dopo esposizione ad altri agenti mirati al BCMA


Le terapie mirate all'antigene di maturazione delle cellule B ( BCMA ), inclusi gli anticorpi bispecifici ( BsAbs ) e i coniugati anticorpo-farmaco ( ADC ), sono trattamenti promettenti per il mieloma multiplo ( MM ), ma la malattia può progredire dopo il loro impiego.

CARTITUDE-2 è uno studio multicoorte di fase 2 che ha valutato la sicurezza e l'efficacia di Cilta-cel ( Ciltacabtagene Autoleucel; Carvykti ), una terapia CAR-T anti-BCMA, in varie popolazioni di pazienti affetti da mieloma.

I pazienti nella coorte C sono progrediti nonostante il trattamento con un inibitore del proteasoma, un farmaco immunomodulatore, un anticorpo anti-CD38 e un'immunoterapia anti-BCMA non-cellulare.

Dopo la linfodeplezione è stata somministrata una singola infusione di Cilta-cel.

L'endpoint primario era la negatività della malattia minima residua ( MRD ) a 10-5.

Complessivamente, sono stati trattati 20 pazienti ( 13 esposti a coniugati anticorpo-farmaco; 7 esposti a anticorpi bispecifici; 1 nel gruppo coniugato anticorpo-farmaco aveva anche una precedente esposizione ad anticorpi bispecifici ). 16 ( 80% ) erano refrattari alla precedente terapia anti-BCMA.

A un follow-up mediano di 11.3 mesi, 7 pazienti su 20 ( 35% ) erano negativi alla malattia minima residua ( 7 su 10, 70.0%, nel sottogruppo valutabile con malattia minima residua ).

Il tasso di risposta globale ( ORR ) è stato del 60.0%. La durata mediana della risposta e la sopravvivenza libera da progressione sono state rispettivamente di 11.5 e 9.1 mesi.

Gli eventi avversi più comuni sono stati di natura ematologica. La sindrome da rilascio di citochine si è verificata in 12 pazienti ( 60% ) ( tutti di grado 1-2 ); 4 hanno avuto la sindrome da neurotossicità associata a cellule effettrici immunitarie ( 2 di grado 3-4 ); nessuno ha presentato parkinsonismo.

Sono deceduti 7 pazienti ( 35% ) ( 3 di malattia progressiva, 4 di eventi avversi, 1 correlato al trattamento, 3 non-correlati ).

Cilta-cel ha indotto risposte favorevoli nei pazienti con mieloma multiplo recidivato / refrattario e precedente esposizione a trattamento anti-BCMA che avevano esaurito altre terapie. ( Xagena2023 )

Cohen AD et al, Blood 2023; 141: 219-230

Emo2023 Onco2023 Med2023 Farma2023



Indietro